Oggi, il Corriere dell’Umbria, insieme ad altre testate giornalistiche locali, ha messo sotto i riflettori il significativo avanzamento dell’installazione di sensori per il monitoraggio strutturale di ponti e viadotti sulla rete stradale regionale, all’interno dell’ambizioso progetto di Anas di Structural Health Monitoring.

L’obiettivo è monitorare in tempo reale lo stato di salute delle infrastrutture e fornire dati di grande rilevanza agli ingegneri di Anas per pianificare interventi di manutenzione in modo più efficiente e tempestivo.

Site Spa, in qualità di system integrator del progetto, dopo aver concluso la prima fase di attività con l’attrezzaggio di 33 ponti e viadotti, è già alle prese con le prime attività della seconda fase, che prevedono la messa in esercizio di altre 36 infrastrutture.

Orgogliosi di partecipare a quest’impresa di modernizzazione del nostro Paese, rinnoviamo il nostro impegno nel contribuire con la nostra esperienza e competenza all’innovazione tecnologica nell’ambito della sicurezza stradale per elevare, insieme ad Anas, gli standard di sicurezza e l’efficienza nella gestione delle infrastrutture.

Buona lettura!

 

Per ulteriori approfondimenti, vi invitiamo a guardare il video e a leggere gli articoli selezionati: